Progetto

La proposta è caratterizzata dalla realizzazione di un laboratorio di scrittura creativa e performance orale. Gli incontri con gli alunni si definiscono come strumento di avvicinamento e/o approfondimento nei confronti della scrittura, con possibili esiti di esercizio attivo al di là del contesto specifico.

Metodologia

Modalità individuali e di gruppo. Gli elementi che concorrono a definire la filosofia del progetto sono: la partecipazione creativa degli alunni, l’indole ove possibile ‘spettacolare’ delle attività.
Il laboratorio verrà avviato al fine di stimolare nei ragazzi forme di scrittura creativa attraverso le indicazioni che verranno fornite dai due docenti Amati e Magnanti i quali proporranno una metodologia basata su idee guida costantemente verificate, modificate e adattate in base al contesto che si verrà a determinare. A rotazione, il materiale prodotto sarà proposto e utilizzato come base per il lavoro di tutti.

Motivazioni

Premesso che la scuola è la struttura più idonea per comprendere la cultura e la sensibilità dei giovani e per prevenire e ridurre il fenomeno del disagio giovanile, oggi così diffuso, il presente progetto si propone, nell’ambito della scuola, appunto, luogo elettivo per l’esperienza conoscitiva, etica ed estetica dei giovani, di contribuire a dare delle risposte propositive agli alunni, fornendo loro, attraverso la poesia, nelle sue diverse declinazioni, un mezzo per arricchire la percezione della realtà, per superare l’appiattimento che un cattivo uso dei mass-media può produrre.
Quindi il progetto si definisce come strumento di affinamento della conoscenza di sé, attraverso un contatto privilegiato con l’oralità e la contemporaneità della poesia.
Finalità

– favorire un primo avvicinamento consapevole dei bambini alla poesia come atto creativo;
– incoraggiare nei bambini la formazione, o lo sviluppo, di una prima personale idea su chi è il poeta, che cos’è la poesia, e da cosa può nascere;
– far comprendere ai ragazzi che con la poesia si può giocare e che non è qualcosa di lontano dalla vita.
– ridurre la presenza di stereotipi sulla poesia nell’immaginario dei ragazzi;
-promuovere una visione propositiva sull’esercizio e sulla frequentazione della poesia, come attività che avvicina a sé stessi, che favorisce la conoscenza del sé, la crescita di consapevolezza, la riflessione sulla vita e sulle ragioni profonde;
– sviluppare modalità di espressione di sé e la consapevolezza di avere come individui qualcosa di importante da comunicare agli altri;
– favorire attraverso l’approccio ludico che può emergere da forme metriche chiuse, l’avvicinamento a diverse espressività poetiche, come gli haiku giapponesi, ormai di dominio generale, considerando che la forma poetica dell’haiku può rappresentare il modo più naturale di avvicinare i ragazzi ad una “letteratura spirituale” che abbia come obiettivo la capacità maieutica di far emergere sentimenti e sensazioni nel modo più naturale ed efficace possibile e che possa altresì far comprendere che la diversità è una risorsa a vantaggio di tutti.
Verifica finale

La verifica sarà essenzialmente relativa alla continuità della partecipazione, e ai progressi registrati in merito alla consapevolezza e alla complessità dei metodi compositivi, come pure al grado di soddisfazione personale degli alunni partecipanti.

Obiettivi

Poetry-slam, pubblicazione antologie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...